Approvazione degli ETF Spot Bitcoin: cosa dobbiamo sapere?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approvazione degli ETF Spot Bitcoin: cosa dobbiamo sapere?

Il 10 gennaio 2024, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha approvato gli ETF Spot Bitcoin. Questa è una pietra miliare importante per il settore delle criptovalute, in quanto rende più facile per gli investitori istituzionali investire in Bitcoin.

Cosa sono gli ETF Spot Bitcoin?

Gli ETF Spot Bitcoin sono fondi negoziati in borsa che investono direttamente in Bitcoin. Ciò significa che gli investitori che acquistano azioni di un ETF Spot Bitcoin possiedono effettivamente una parte di Bitcoin.

Prima dell’approvazione della SEC, gli investitori istituzionali potevano investire in Bitcoin solo attraverso derivati, come i futures o i contratti per differenza (CFD). I derivati sono strumenti finanziari che tracciano il prezzo di un’attività sottostante, ma non danno all’investitore la proprietà dell’attività stessa.

Perché l'approvazione è importante?

L’approvazione degli ETF Spot Bitcoin offre agli investitori istituzionali una serie di vantaggi rispetto ai derivati. Innanzitutto, gli ETF Spot Bitcoin offrono un’esposizione più diretta al prezzo del Bitcoin. In secondo luogo, gli ETF Spot Bitcoin sono generalmente più liquidi dei derivati, il che significa che gli investitori possono acquistare e vendere azioni più facilmente. In terzo luogo, gli ETF Spot Bitcoin sono generalmente più convenienti dei derivati, il che significa che gli investitori pagano commissioni inferiori.

Aspetti fiscali

L’approvazione degli ETF Spot Bitcoin ha anche implicazioni fiscali per gli investitori. In Italia, gli ETF Spot Bitcoin sono soggetti alla stessa tassazione dei fondi comuni di investimento, con alcune differenze a seconda che siano “armonizzati” o meno.

ETF Spot Bitcoin armonizzati

Gli ETF Spot Bitcoin armonizzati sono conformi ai regolamenti europei. In questo caso, il capital gain proveniente dal loro trading è considerato “reddito di capitale” con un tassazione del 26%, senza possibilità di dedursi le eventuali minusvalenze.

ETF Spot Bitcoin non armonizzati

Gli ETF Spot Bitcoin non armonizzati non sono conformi ai regolamenti europei. In questo caso, si producono redditi diversi tassati ad aliquota marginale con, in questo caso, la possibilità di dedursi le minusvalenze eventualmente generate.

In generale, le minusvalenze realizzate dalla vendita di ETF Spot Bitcoin non sono tassate, a meno che gli ETF non siano non armonizzati. In questo caso, le minusvalenze possono essere dedotte dai redditi diversi.

Impatti futuri

Si prevede che l’approvazione degli ETF Spot Bitcoin avrà un impatto significativo sul mercato delle criptovalute. Gli analisti ritengono che l’approvazione potrebbe portare a:

  • Un aumento della domanda di Bitcoin: Gli ETF Spot Bitcoin renderanno più facile per gli investitori istituzionali investire in Bitcoin. Ciò potrebbe portare a un aumento della domanda di Bitcoin, che potrebbe a sua volta portare a un aumento del prezzo del Bitcoin.
  • Un aumento della liquidità del mercato delle criptovalute: Gli ETF Spot Bitcoin dovrebbero aumentare la liquidità del mercato delle criptovalute. Ciò renderà più facile per gli investitori acquistare e vendere Bitcoin, il che potrebbe portare a una maggiore volatilità del mercato.
  • Una maggiore accettazione delle criptovalute: L’approvazione degli ETF Spot Bitcoin potrebbe contribuire a legittimare le criptovalute agli occhi degli investitori tradizionali. Ciò potrebbe portare a un aumento dell‘accettazione delle criptovalute da parte delle istituzioni finanziarie e dei governi.

In conclusione

Nel complesso, l’approvazione degli ETF Spot Bitcoin è un evento positivo per il settore delle criptovalute. Renderà più facile per gli investitori istituzionali investire in Bitcoin e potrebbe contribuire a legittimare le criptovalute agli occhi degli investitori tradizionali. Se vuoi avere un parere fiscale sulle tue criptovalute richiedi una consulenza gratuita a Crypt&Co.

Ultimi articoli

Fisco e Bitcoin lo Stato può incassare fino a 1 miliardo nel 2024
fork bitcoin
tassazione criptovalute svizzera
Blockchain cos’è e come funziona
Pump and dump crypto
Tokenizzazione Immobiliare
Accettare pagamenti in cripto (1)
dichiarazione fiscale crypto
paypal lancia stablecoin
consulente fiscale crypto

Get in touch

Scrivi qui la tua mail e fissa un appuntamento

it_ITIT